Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Serie D. Incredibile epilogo al San Filippo, Messina – Palmese finisce 4-4

Rocambolesco pareggio tra Messina e Palmese, che al San Filippo hanno dato vita a quello che è stato un vero e proprio festival del gol. Doppio vantaggio degli ospiti firmato da Molinaro e Gagliardi, poi accorcia Migliorini sul finale di primo tempo. Nella ripresa il Messina ribalta la situazione con le reti di Mascari, Cocuzza e Rosafio. Sembra finita qui, ma Vitale accorcia le distanze al 90′. 4-3, ma c’è ancora il tempo per l’incredibile pareggio degli ospiti, ancora con Vitale su calcio d’angolo.

Il Messina non ha tanto da chiedere al campionato, al contrario della Palmese in cerca di quei punti necessari per piazzarsi al meglio nella griglia play out. Modica, ancora squalificato sceglie Meo in porta, rientrato dopo l’infortunio. Difesa a quattro con Bruno e Inzoudine sulle fasce, Bucca e Manetta al centro. In mediana torna titolare Migliorni, Lavrendi e Bossa completano il reparto. Il tridente è composto ancora una volta da Rosafio, Ragosta e Mascari. La Palmese di mister Pellicori scende in campo con Capone, Colombatti, Gambi, Mazzone, Castro, Cucinotti, Langwa, Vitale, Molinaro, Gagliardi, Trentinella.

Foto Antonio Maimone
L’esultanza al gol dello 0-1 (foto Maimone)

Nella prima mezz’ora non succede niente di interessante, Bossa ci prova dopo pochi secondi dalla distanza ma il tiro finisce fuori. Al 14′ una bella azione dei peloritani non si trasforma in gol per il mancato appuntamento di Mascari con il pallone. Non succede nient’altro fino al 29′, quando Molinaro approfitta di uno svarione difensivo della difesa del Messina per segnare la rete dell’1-0. Al 40′ altro infortunio del reparto arretrato e secondo gol degli ospiti, questa volta con Gagliardi. Il Messina, spinto dal sostegno delle poche centinaia del San Filippo accorcia al 46′ con Migliorini, che con una rasogliata centrale dal limite trafigge il portiere Capone. Finisce dunque 1-2 il primo tempo del San Filippo.

Nella ripresa il Messina entra in campo con il piglio giusto e al 58′ Mascari di testa firma il pareggio. I peloritani premono, entra Cocuzza al posto di Ragosta e al 63′ il capitano dei giallorossi segna il gol del vantaggio su calcio di rigore dopo un fallo sul sempre vivo Mascari. Il Messina ribalta dunque la situazioni in appena cinque minuti. Cocuzza ci riprova al 73′, ma il suo tiro finisce di poco sul fondo. Si fa rivedere in due occasioni la Palmese: al 77′ ci prova Gagliardi, all’84’ Vitale, ma in entrambe le occasioni Meo non si fa superare, mettendo anche la sua firma sul risultato finale. Risultato che cambia ulteriormente all’86’ con Rosafio, che in velocità porta il pallone fino all’uno contro uno con il portiere Capone, palla sul sinistro e rete del 4-2. Sembra finita, ma al 90′ Vitale accorcia le distanze per la Palmese: il giocatore neroverde si è ritrovato tutto solo a tu per tu con Meo, che non ha alcuna possibilità di intervenire. Al 95′ l’incredibile epilogo: calcio d’angolo per la Palmese, Vitale di testa insacca per il definitivo 4-4. Finale pazzesco al San Filippo.

Foto Antonio Maimone

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.