Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Serie D. Il Messina torna a vincere al San Filippo, Castrovillari battuto 1-0: decide Genevier

Foto Antonio Maimone

Vittoria di fondamentale importanza per il Messina, che al San Filippo ha battuto il Castrovillari per 1-0 grazie alla rete di Genevier al 6′ su calcio di rigore. I peloritani hanno contenuto bene lo sterile forcing del Castrovillari, decisamente meno pericoloso del previsto. Il Messina ha sfruttato al meglio il primo dei due turni casalinghi prima di Natale, e domenica tornerà al San Filippo contro il Rotonda ultimo in classifica.

Il Messina deve necessariamente reagire dopo la sconfitta di Sancataldo. Il tecnico Biagioni stravolge lo schieramento optando per un inedito 3-5-2. In porta confermato il brasiliano Lourencon, difesa a tre con Sambinha, Zappalà e Ferrante. A centrocampo Janse e Barbera sulle fasce, Amadio, Genevier e Biondi al centro. In attacco la coppia formata da Arcidiacono e Tedesco. Il Castrovillari del tecnico Sasà Marra si presenta con un modulo speculare e scende in campo con Galluzzo, Della Guardia, Vona, Lavrendi, Ennin, Fioretti, Lomasto, Ielo, Lanza, Indelicato, Puntoriere.

Parte subito forte il Messina, che al 6′ è già in vantaggio grazie a un calcio di rigore trasformato da Genevier, conquistato proprio dal francese, che ha procurato il fallo di mano di Puntoriere dopo un piazzato dal limite. La reazione del Castrovillari non arriva, anzi è il Messina a provarci con Amadio e Tedesco poco più tardi, senza successo. La partita non dice niente di che fino al 40′ quando ancora Tedesco prova a far male alla difesa avversaria spedendo però il pallone alle stelle.

Il rigore di Genevier (foto Antonio Maimone)

Nella ripresa quattro cambi per il Castrovillari, con cambio di sistema di gioco annesso. E’ capitan Lomasto a provarci al 12′ su azione di calcio d’angolo, ma il suo destro finisce di poco fuori e vicino all’angolino. Ancora ospiti al 20′ con il neo entrato Canale, ma la sua scivolata su assist di Pandolfi termina a lato. Da questo momento il Castrovillari non riesce più a impensierire severamente Lourencon, anzi è il Messina ad andare in contropiede con un superbo Sambinha, che ha intercettato tutti i palloni facendo ripartire i peloritani più vote. Arcidiacono spreca al 23′, ma è ancora più impreciso Tedesco al 43′, che per colpa della poca lucidità non riesce a pungere la difesa avversaria. Il Messina contiene il forcing finale del Castrovillari portando a casa una meritata e fondamentale vittoria. Adesso i peloritani salgono a 16 punti in classifica, mentre domenica sarà ancora di scena al San Filippo contro il fanalino di coda Rotonda.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.