Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Serie D. Divertente 2-2 tra Portici e Messina, a Improta rispondono Selvaggio e Arcidiacono

Divertente 2-2 tra Portici e Messina. Le due squadre hanno dato vita a una bella partita decisa però nel primo tempo grazie alla doppietta di Improta e alle reti di di Selvaggio e Arcidiacono. Un match equilibrato, con il Portici che nel finale ha provato a vincerla senza riuscirci, ma anche il Messina può recriminare per un paio di occasioni avute nella ripresa con Cocimano e Marzullo non sfruttate a dovere dagli attaccanti peloritani. Un pareggio tutto sommato giusto e che muove, anche se di poco, la classifica delle due squadre.

In attesa del verdetto del giudice sportivo sull’omologazione del match contro il Città di Messina, il Messina orfano di Oberdan Biagioni, squalificato per una giornata scende in campo a Portici per allontanarsi dalla zona play out una volta per tutte e buttare un occhio a quella play off. I peloritani scendono in campo con il 4-3-3: Meo in porta; Biondi, Zappalà, Ferrante e Aldrovandi in difesa; Traditi in mediana insieme ad Amadio e Selvaggio; tridente offensivo composto da Arcidiacono, Cocimano e Catalano. Il Portici guidato da Mauro Chianese si schiera con Marone, Boussada, Panico, Nappo, Sgambati, Cretella, Atteo, Di Prisco, Improta, Onda, D’Angelo.

Foto Antonio Maimone

Primo tempo ricco di emozioni al San Ciro di Portici: pur non avendo creato tantissime occasioni, le due squadre hanno regalato ben quattro gol ai tifosi accorsi allo stadio. Al 7′ Improta si sblocca dopo oltre due mesi trafiggendo Meo per il vantaggio dei padroni di casa. Il Messina non reagisce subito, ma sembra comunque non aver subito il colpo, e al 29′ Selvaggio segna a porta vuota dopo un’uscita quantomai sgangherata del portiere Marone del Portici, e questo fissa il risultato sull’1-1. La partita sembra in mano agli ospiti: il Messina ha il pallino del gioco e al 39′ Cocimano su calcio di punizione impegna Marone che respinge sulla sua sinistra, ma tre minuti più tardi arriva inaspettatamente il nuovo vantaggio del Portici: imbucata bellissima di Onda per Improta, che a tu per tu con Meo non sbaglia. Doppietta per Improta che dopo 70 giorni segna addirittura due reti. Il Messina però non ci sta e perviene al pareggio al secondo minuto di recupero: lancio spettacolare di Catalano per Arcidiacono che con uno stop a seguire supera Boussada, mette a sedere Marone e segna il gol del 2-2. Finisce così un bel primo tempo tra Portici e Messina.

Foto Antonio Maimone

Nella ripresa le occasioni non mancano: al 53′ Catalano ci prova su punizione da posizione defilata, palla fuori di un niente. Quattro minuti più tardi Portici pericoloso con un colpo di testa nell’area piccola su cross di Onda, ma la palla finisce incredibilmente alta. Al 59′ Messina vicinissimo al gol: Arcidiacono controlla la palla in area di rigore, supera un avversario e calcia, ma Marone è pronto a parare a terra. Due minuti dopo Improta vola verso la tripletta, ma Meo è bravo ad rubargli il pallone dopo un controllo leggermente lungo dell’attaccante campano. Al 68′ altra occasione per il Messina: sempre Arcidiacono in area si porta il pallone sul sinistro, Marone respinge, Cocimano arriva sulla sfera ma non riesce a segnare la rete del vantaggio peloritano. I biancoscudati vogliono provarci, entra Marzullo per Selvaggio, e con l’ingresso anche di Bossa per Amadio si ricompone il 4-2-3-1 delle ultime settimane. Il Messina però sembra stanco e il Portici va vicino al vantaggio al 77′ con il neo entrato Marzano, ma Meo con una prodezza nega la gioia del gol al giocatore campano. All’87’ il Messina ha la grande occasione, ma Marzullo si fa ipnotizzare e Marone blocca la sfera in due tempi, e quindi al quarto minuto di recupero è il Portici ad avere l’opportunità di mandare knock out i peloritani, ma Nappo tutto solo di testa spedisce il pallone incredibilmente fuori. Termina così il match del San Ciro: un bel 2-2 tra Portici e Messina.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.