Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Serie D. Arriva la prima vittoria per il Messina, Marsala battuto 3-2 dopo dodici minuti di recupero

E’ finalmente arrivata la prima vittoria stagionale per il Messina, che al San Filippo ha battuto per 3-2 il Marsala dopo un tempo supplementare di recupero. Il più del match è avvenuto nel primo tempo, con gli ospiti in vantaggio dopo 12 minuti grazie alla rete di Sekkoum. La squadra di Infantino questa volta riesce a reagire e ne fa addirittura tre, con Arcidiacono (doppietta) e Cocimano autori delle reti. Nella ripresa Candiano accorcia le distanze per il Marsala all’8′, ma dopo aver messo paura a Meo in diverse occasioni il Messina riesce a tenere il risultato positivo.

Pietro Infantino sembra già all’ultima spiaggia dopo le due pesanti sconfitte del Messina contro Bari e Igea Virtus. Il tecnico peloritano opta per il 4-3-3 contro il Marsala e schiera dal primo minuto Meo tra i pali, Dascoli e Russo sugli esterni, Porcaro e Cossentino al centro. In mediana troviamo Genevier, Bossa e Cocimano, in attacco Biondi, Arcidiacono e Gambino. Il Marsala scende in campo con Giappone, Galfano, Sekkoum, Fragapane, Balistreri, Tripoli, Giuffrida, Candiano, Prezzabile, Lo Nigro, Giardina.

Arcidiacono (foto Antonio Maimone)

Primo tempo pirotecnico al San Filippo: il Marsala si porta in vantaggio alla prima occasione utile al 12′ grazie alla rete di Sekkoum, che sfrutta un errore grossolano di Cossentino e spedisce la palla alle spalle di un incerto Meo. Sembra l’ennesima debacle per il Messina, ma al 16′ arriva prontissima la reazione grazie alla prima rete in giallorosso di Arcidiacono, che servito da Bossa calcia col destro verso il palo più lontano impedendo al portiere Giappone di intervenire. 1-1 dunque e partita rimessa subito sui binari giusti per il Messina che al 22′ ci prova con un colpo di testa di Cossentino, che tenta di riprendersi il gol regalato di fatto al Marsala, ma la sua palombella finisce alta sopra la traversa. Al 34′ il Messina passa in vantaggio: serie di rimpalli in area di rigore, la palla arriva a Cocimano che in diagonale batte implacabilmente Giappone. I peloritani non hanno voglia di smettere e due minuti più tardi Arcidiacono in contropiede, dopo aver vinto anche un rimpallo mette il pallone alle spalle del portiere del Marsala per la rete del 3-1. Prova a fare il poker il Messina con Gambino, ma il suo colpo di testa al 44′ finisce alto sopra la traversa. Termina così dunque il primo tempo con il Messina in avanti per 3-1.

A inizio ripresa gli ospiti accorciano subito le distanze all’8′: Meo risulta ancora incerto, così come la difesa del Messina nello spazzare il pallone dopo un’azione d’attacco. Arriva Candiano che calcia e trafigge così il portiere del Messina per il gol del 3-2. Ancora Marsala al 19′, Meo blocca un pallone vagante, ma non sembra essere sicuro. Il portiere del Messina si riscatta al 27′ su Sekkoum deviando il suo tiro in calcio d’angolo. Qualche minuto più tardi ci riprova l’autore del gol del momentaneo vantaggio del Marsala, ma Meo si fa trovare ancora pronto. La partita si ferma per diversi minuti per un infortunio muscolare al guardalinee Castioni. L’assistente dell’arbitro Centi sembra potercela fare, anche se a fatica. Il Marsala non riesce ad affondare ed è costretto ad arrendersi, e dopo dodici minuti di recupero il Messina coglie la prima vittoria stagionale.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.