Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Sciopero del personale delle pulizie del Policlinico

Domani garantiranno solo i servizi essenziali i 217 addetti del servizio pulizie del Policlinico di Messina. La protesta segue quella dell’1 ottobre scorso e il motivo è sempre il nuovo bando di gara che regolerà il servizio per il prossimo quinquennio.

Il bando prevede una drastica diminuzione del monte ore di lavoro e quindi dell’importo a base d’asta (il 35 % in meno) e questo comporterà evidenti ripercussioni sulla pulizia e l’igiene

del plesso ospedaliero di viale Gazzi, peraltro già notevolmente penalizzate.

“L’obiettivo della protesta di domani -spiega Silvio Lasagni, segretario provinciale della UilTrasporti- è impedire gravi ricadute sui lavoratori e sull’efficienza del servizio. Non esistendo infatti nel capitolato d’appalto alcuna clausola di salvaguardia per il livelli occupazionali e il timore è che la ditta che si è aggiudicata l’appalto possa andare ad un ulteriore ribasso, riducendo ancora la qualità dei servizio ed il numero dei dipendenti. Non avendo avuto risposte concrete da parte dell’amministrazione del Policlinico -sottolinea Lasagni- proseguiremo a oltranza nella protesta”.