Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Sciopero Caronte&Tourist, l’ORSA incassa il 100% delle adesioni

La nave Acciarello

Blocco totale delle navi private nello Stretto. Lo sciopero proclamato dal sindaco ORSA e dai lavoratori del Gruppo Caronte&Tourist ha avuto il 100% di adesione da parte dei lavoratori, anche di quelli iscritti alle altre sigle sindacali.

La protesta è iniziata alle 12 di ieri e si concluderà oggi alla stessa ora. Questo è il quarto sciopero in un mese e il 6 novembre ce ne sarà un altro organizzato da Cgil, Cisl, Uil, Ugl e Usclac. I sindacati contestano la richiesta dell’azienda, che lamenta un calo degli incassi del 10%, di scegliere tra 69 licenziamenti o il taglio del 25% dello stipendio.

“Questa posizione è inaccettabile -commenta il segretario generale regionale dell’ORSA Mariano Massaro- e noi andremo avanti con le proteste fino a quando la C&T non farà un passo indietro. Del resto, di fronte alla nostra disponibilità a garantire il servizio con la Zancle, l’azienda ha risposto mandando a casa l’equipaggio solo perché voleva che il servizio fosse garantito con un’altra nave ed è un atteggiamento che si commenta da solo”.