Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Sbarco di migranti a Messina, arrestati dalla Polizia cinque scafisti

mohammed_ibrehim
 Ibrehim Mohammed
elkhoudairi_ahmed
Ahmed  Elkhoudairi

Arrestati gli scafisti che ieri sono arrivati in città con gli altri migranti.

Poche ore dopo lo sbarco al molo Colapesce, sono stati individuati dagli agenti della Squadra Mobile tra i profughi di varie nazionalità ed etnie, soccorsi in acque internazionali dalla nave mercantile Ocean Destiny.

Un risultato, quello degli arresti, al quale gli uomini della Questura di Messina sono arrivati grazie all’acquisizione di testimonianze e riscontri tra i profughi stessi.

In manette Ahmed Elkhoudairi (marocchino, 47 anni), Taher Dorai (tunisino, 58 anni) e i tre sudanesi Sadam Kinda (19 anni), Ibrehim Salah Mohammed (31 anni) e Abu Obaida Kinda (31 anni).

Per tutti l’accusa è di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Tutti i migranti interrogati sono stati concordi nell’individuare nei cinque arrestati gli scafisti che hanno gestito la traversata, ciascuno con compiti ben precisi. I profughi, dopo aver pagato 1.500 dollari o mila dinari libici, sono partiti dalla costa di Juliana di Bengasi. Su disposizione del sostituto procuratore Federica Rende, gli scafisti sono stati condotti nel carcere di Messina Gazzi.

kinda_abu_obaida
Abu Obaida Kinda 

 

rinda_sadam.jp
Sadam Kinda
dorai_taher.jpg
Taher Dorai