Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Sbarcano i migranti della Rubattino, Orlando: “Diritto alla vita anche in emergenza coronavirus”

PALERMO. Dopo la quarantena sbarcano nel capoluogo siciliano i migranti della nave Rubattino. Accolti dalla Croce Rossa che ha coordinato l’operazione, i naufraghi e l’equipaggio sono stati sottoposti alle necessarie verifiche dello stato di salute anche nel rispetto dei controlli imposti dall’emergenza COVID-19. “Il completamento del periodo di quarantena, e oggi dello sbarco dei naufraghi che erano stati salvati dalla Alan Kurdi insieme all’equipaggio di quest’ultima imbarcazione, confermano che è possibile coniugare i diritti, primi fra tutti il diritto alla vita dei naufraghi, con il diritto alla salute e alla tutela sanitaria per le comunità che li accolgono”. Queste le dichiarazioni del sindaco di Palermo Leoluca Orlando che ha aggiunto: “Lo sbarco ha mostrato che anche in una situazione eccezionale come quella vissuta dalla Sicilia in queste settimane è possibile restare umani, mantenere l’impegno delle istituzioni entro i giusti ambiti formali e sostanziali di rispetto di ogni diritto.”

Nave Aviere soccorre 240 migranti nel Mediterraneo Centrale