Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Santi Trovato confermato alla guida dell’Ordine degli Ingegneri

Santi Trovato, presidente Ordine degli Ingegneri di Messina

Santi Trovato si conferma alla guida dell’Ordine degli Ingegneri di Messina, piazza nel Consiglio Direttivo 13 dei 15 componenti la propria lista e annuncia sanzioni disciplinari nei confronti di chi ha diffuso informazioni definite non attendibili rispetto al Bilancio.

Confermati con un alto numero di voti il presidente Trovato e il tesoriere Francesco Triolo. Alto consenso anche per i consiglieri uscenti Rando, Barone, Crinò, Mirenda, Sottile, Ferlazzo, Cigala e Maccora e un’ottima affermazione personale per Nunzio Santoro, dirigente dell’Ufficio Urbanistica del Comune di Messina.

Due le new entry: Luciano Taranto, attuale commissario dell’ATO ME 3 che già in passato aveva fatto parte del Consiglio Direttivo dell’Ordine e Gabriel Versaci, che prende il posto dell’uscente Dario De Domenico.

Buona affermazione per Giampaolo Nicocia (funzionario del Genio Civile di Messina) e Giuseppe Ricciardi (Docente della facoltà di Ingegneria di Messina) che vanno a completare il consiglio e che sono stati sostenuti dal movimento “Ribilanciamo l’Ordine” e dal sindacato dei liberi professionisti Inarsinad.

Primo e secondo dei non eletti Giancarlo Consolo e Giuseppe Alizzi, entrambi della lista che ha fatto riferimento al presidente Trovato.

“La polemica sul bilancio poi rilevatesi infondata innescata da alcuni ingegneri e fatta comparire sui mezzi stampa prima della tornata elettorale -puntualizza Trovato- ha danneggiato oltremodo l’immagine pubblica dell’intera categoria che da tempo risulta martoriata da una crisi economica dilagante. A seguito di ciò saranno previsti esemplari provvedimenti disciplinari per coloro che, divulgando informazioni non attendibili, hanno leso l’immagine dell’intera categoria”.