Santa Lucia del Mela, 27enne torna libero. Il tribunale del riesame annulla la misura cautelare

Tribunale giustiziaIl giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Pozzo di Gotto, ha revocato la misura cautelare della custodia in carcere a carico del 27enne di Santa Lucia del Mela, D. F., che si trovava ristretto nel carcere Madia di Barcellona dal 7 marzo scorso.
Il giovane era stato arrestato dai carabinieri a Santa Lucia del Mela a seguito di perquisizione personale e locale, con i militari che trovarono i uno sgabuzzino di casa sua circa 6.5 grammi di “spice” e uno spinello (pari a o,8 grammi), oltre ad un bilancino di precisione.

Il giudice, accogliendo totalmente le richieste del legale Carmelo Mazzeo, in esito all’interrogatorio di garanzia del 9 marzo,

nell’ambito del quale il 27enne ha risposto a tutte le domande, ha ritenuto fortemente ridimensionato il quadro indiziario a carico dell’indagato, disponendo  di conseguenza la revoca della misura custodiale e la immediata scarcerazione.
Nell’interrogatorio di garanzia è stato dimostrato che la sostanza stupefacente rinvenuta nell’ abitazione dell’indagato è stata acquistata regolarmente a pochi euro mediante un internet legale (circostanza questa compatibile con l’uso personale e non con la detenzione a fini di spaccio).
Nel formulare la richiesta di revoca della misura coercitiva, il difensore ha rilevato altresi che il sequestro risaliva al mese di settembre scorso, e che da quella data il 27enne non è più stato trovato in possesso di sostanze stupefacenti, e che al momento della perquisizione non è stata  rinvenuta nessuna somma di denaro che potesse ritenersi frutto della eventuale attività di spaccio.