Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Salone del Libro, si parte

Al via la seconda edizione della Salone del Libro al Palacultura “Antonello da Messina”. Alla presenza del rettore dell’Università di Messina Francesco Tomasello e del sindaco Giuseppe Buzzanca, si sono aperte le danze con l’inaugurale taglio del nastro da parte dell’illustre professore, nonché padrino della manifestazione, Antonino Zichichi.

“Un evento nato per dare qualità alla lettura, ai buoni libri -commenta Raffaele Lindia, scrittore e ideatore dell’iniziativa. Oggi tutti diventano scrittori, ma è difficile qualificare chi realmente lo è. Per questo il Salone del Libro si propone come una fonte dalla quale attingere per scoprire prodotti di qualità. Un modo anche per rendere note pubblicazioni di case editrici minori, che talvolta sono sottovalutate”.

Il programma, stilato dal comitato organizzativo presieduto da Matilde Cannavò e composto da Rosa Gazzara, Saverio Di Bella, Gustavo Ricevuto e Franz Riccobono, ha previsto tre giorni ricchi di appuntamenti ed incontri. La conferenza di Zichichi su  “Giovanni Paolo II. Il Papa amico della scienza” di venerdì scorso, il premio “Prof. Avv. Giacomo Gazzara” per gli autori emergenti  e per gli studenti delle scuole, sono solo alcuni dei numerosi appuntamenti

che hanno caratterizzato la manifestazione. Più di trenta le presentazioni di libri editi dalle case presenti all’evento. Tra queste, da segnalare sabato alle 18 quella con Mauro Mellini autore de “Il partito dei magistrati” Bonfirraro editore e alle 19 quella con Sergio Schiavone che presenta “Un filo di luce” delle Edizioni Anordest. Domenica, invece, da seguire lo storico Franz Riccobono su “La stampa periodica a Messina tra XIX e XX secolo” alle 11. Per la sezione “Le mafie”, alle 17 l’appuntamento è con il procuratore aggiunto alla Procura Dstrettuale Atimafia di Palermo Antonio Ingroia, alle 18 con il conduttore del programma d’inchiesta su la 7 “Gli intoccabili” Gianluigi Nuzzi ed infine alle 19 con il procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso.

Raffaele Lindia

Cornici dell’evento saranno le tre mostre “La stampa periodica a Messina dal 1810 al 2010” curata da Riccobono, “Viaggio intorno alla mafia” curata dai professori Saverio Di Bella e Gaetano Rizzo Nervo e “Urban Photography – Sickle (falce)” curata da Siro Barbagallo.

 Apertura dalle 10 alle 22 ed ingresso libero per visitare gli stand delle case editrici che hanno partecipato al Salone.