Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Sabato sera a Milazzo, controlli dei Carabinieri: controllate 150 persone e 69 auto, 7 denunciati

MESSINA. Ieri i Carabinieri della Compagnia di Milazzo hanno predisposto servizi di controllo alle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale nonché attività di contrasto ai reati in materia di stupefacenti, intensificando i controlli del territorio in particolare nella zona della movida, anche per verificare il regolare rispetto delle normative governative per il contenimento della diffusione del contagio del virus Covid-19. I militari dell’Arma hanno attuato diversi posti di controllo alla circolazione stradale, nel corso dei quali hanno deferito un 33enne e un 23enne per guida sotto l’influenza di alcool, controllati alla guida delle proprie autovetture e sottoposti all’accertamento tramite etilometro, sono risultati positivi con tassi alcolemici ben superiori ai limiti previsti, un 21enne e un 20enne, per guida senza patente con reiterazione nell’ultimo biennio, un 24enne per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti (che sottoposto ad accertamenti tossicologici è risultato positivo ai cannabinoidi), un 19enne per rifiuto dell’accertamento tossicologico (controllato alla guida della propria autovettura avendo il sospetto che potesse essere sotto l’effetto di stupefacenti è stato invitato a sottoporsi alle previste analisi ma si è opposto), un 23enne per violazione dell’obbligo di dimora controllato a Milazzo in violazione dell’obbligo di permanere a Barcellona Pozzo di Gotto, così come stabilito dal Giudice in conseguenza della commissione di precedenti reati, un 58enne per porto abusivo di armi o di oggetti atti ad offendere perché trovato in possesso di un coltello di genere vietato, sottoposto a sequestro.

Inoltre, 6 persone sono state segnalate alla Prefettura di Messina quali assuntrici di stupefacente perché trovate in possesso di modiche quantità di marijuana, detenute per uso personale, che sono state sequestrate. La droga è stata sequestrata e inviata al RIS, il Reparto Investigazioni Scientifiche, per le analisi di rito. Nel corso dei servizi sono state sottoposte a controllo 69 vetture e 150 persone con l’accertamento di diverse infrazioni al codice della strada, mentre due persone sono state identificate mentre circolavano dopo le 23 senza comprovati motivi, in violazione dell’ordinanza della Regione Siciliana in tema di misure di prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 con la contestazione della relativa sanzione amministrativa.