Rugby in Sicilia. Catania vince il derby con Ragusa, Messina ko

Foto Annamaria Arena
Foto Annamaria Arena

E’ una settima giornata in chiaroscuro quella conclusasi questo weekend. L’Amatori Rugby Messina, dopo la strepitosa vittoria contro l’Amatori Catania, deve cedere la vittoria alla Ottopagine Benevento, che sigla la sua settima vittoria in campionato.

Ancora male il Padua Ragusa, che con sette sconfitte resta a zero punti, battuta nettamente in trasferta a Catania.

Amatori Rugby Messina

Ottima prova comunque per la squadra dello Stretto. I campani sono di gran lunga superiori e le sette vittorie in altrettante partite di campionato ne sono la prova. Nella prima frazione di gioco l’Amatori si fa valere a più riprese.

Bertè la prima meta con trasformazione annessa, ma la capolista riesce al 23’ a pareggiare con la meta di Bosco e la trasformazione di Fragnito. Un minuto più tardi arriva il piazzato di Bertè, che si ripete al 34’, ma Benevento non ci sta e al 42’ Passariello va in meta, con Fragnito a trasformare per il 14-13.

Nella ripresa l’Amatori non riesce a contenere la superiorità dei padroni di casa. Caporaso prima (47’) e Passariello dopo (52’), piazzano le mete decisive, con Fragnito impeccabile in trasformazione.

Sembra finita, ma l’Amatori ha uno scatto di orgoglio e Ahmid

va in meta all’83’, trasformata ancora una volta da Bertè. A questo punto però Benevento non si fa sorprendere nuovamente e Racioppi va in meta all’86’, con successiva trasformazione dell’impeccabile Fragnito. E’ il 35-20 finale.

Coach Insaurralde è comunque soddisfatto. “Le capacità di portare a casa il punteggio le avevamo -dichiara- e lo si è visto in una partita che, nel complesso, è stata equilibrata. Indiscutibilmente, abbiamo visto che l’Amatori sa anche tenere testa per lunghe fasi del match ad un avversario forte come il Benevento”.

Amatori Catania e Padua Ragusa

Derby senza storia quello visto a Catania. Un 32-8 che non lascia spazio ad altre interpretazioni. I catanesi, trascinati dal solito Borina, sono già in vantaggio dopo 5’ per 7-0, grazie alla meta di Russo ed alla trasformazione dello stesso Borina.

La prima frazione si chiude sul 10-3 per i catanesi, ma nella ripresa dilagano con ben tre mete firmate Vasta, Di Paola e Borina. Lo stesso estremo trasformerà per due volte, andando a fissare il punteggio per 29-3.

Ragusa ha uno scatto di orgoglio, e va in meta con Cristian Iacono. Giuseppe Iacono non trasforma e siamo 29-8. Il solito Borina porterà il risultato finale sul 32-8, con un piazzato nel finale di partita.

CLASSIFICA Benevento resta al comando con 33 punti, seguita a lunga distanza dall’Amatori Catania (23) e dall’Amatori Messina (18). Padua Ragusa fanalino di coda con 0 punti.


Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.