Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Rugby in Sicilia. Solo sconfitte per le compagini isolane

Rugby_RagusaE’ un weekend disastroso per il Rugby siciliano. Messina, Catania e Ragusa sono state sconfitte rispettivamente da Lecce, Benevento e Reggio Calabria.

Amatori Rugby Messina La squadra dello Stretto è alla sua seconda sconfitta stagionale dopo quella rimediata in casa con Benevento. I ragazzi di mister Insaurralde sono apparsi deconcentrati, con i pugliesi molto più determinati. Nella prima frazione di gioco sono i falli commessi dall’Amatori a prevalere, con i salentini decisivi sui piazzati, mentre Casals non riesce a capitalizzare tutte le occasioni avute, mettendone a segno soltanto una. Il primo tempo termina 12-3 per la Svicat.

Nella ripresa Casals mette subito a segno un piazzato e l’Amatori cerca di tornare in partita, ma Santillo mette le cose in chiaro con una meta per il Lecce e successiva trasformazione di Peens. L’Amatori segna solo con i piazzati e non basta, con i salentini ancora in meta, stavolta con Pagliara.
Svicat Lecce batte Amatori Messina 26-12 ed ecco le dichiarazioni di mister Insaurralde dopo il match: Oggi non c’è stato l’Amatori che abbiamo visto nelle precedenti tre partite di Campionato. Abbiamo gestito male anche il secondo tempo –aggiunge il coach- quando avremmo potuto avere la possibilità di fare di più, anche col vento a favore. Invece, siamo caduti nel loro gioco. E’ stata una sconfitta che potevamo evitare, ma adesso guardiamo a domenica prossima, preparandoci al meglio per il “derby dei derby” con l’Amatori Catania”.

Amatori Catania Non va certo meglio alla squadra etnea, che perde in casa contro la capolista Benevento per 10-19, con l’Amatori capace di portarsi in vantaggio nel primo tempo per 10-0, salvo poi subire il ritorno dei campani, capaci di una rimonta pazzesca, frutto anche di tre mete, due di punizione ed una di gioco. Decisamente una giornata no per gli etnei, che per la prima volta in questa stagione conoscono il significato della parola “sconfitta”. Restano comunque in seconda posizione con 13 punti, cinque in meno della corazzata Benevento. Il prossimo turno vedrà gli etnei in riva allo Stretto contro l’Amatori Rugby Messina.

Padua Rugby Ragusa E’ la sconfitta più pesante della giornata siciliana. Ragusa perde a Reggio Calabria per 47-10, dimostrando delle lacune difensive impressionanti. Gli isolani hanno solo perso quest’anno e la squadra sembra non trovarsi in campo. Il primo tempo si conclude sul 19-10 per la squadra dello Stretto, ma Ragusa invece di rientrare in partita, crolla. Non è bastata la trasformazione di Iacono prima dello scadere a rianimare i suoi, che tornano in campo decisamente spenti, tramortiti dall’immediata meta di Canale. Sarà la prima di quattro mete, con Palmer, ancora Canale e Cervasio per il definitivo 47-10. Non si abbatte mister Gurrieri a fine gara: “Sono arrabbiato, perché giochiamo bene ma non riusciamo a vincere. Oggi ho visto un’ottima squadra, che però commette troppi errori, con Reggio brava a sfruttarli. Sono comunque ottimista, perché giocando così arriveranno le vittorie”.

In classifica Benevento comanda con 18 punti, seguono Catania con 13, Messina con 10, Svicat Lecce con 4, Ragusa con 0 e Reggio con -3. (Foto Meno Occhipinti)

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.