Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Rocca di Caprileone, 5 rumeni sorpresi con arnesi da scasso

Dopo alcuni furti in abitazione avvenuti nella zona, in particolare nei comuni di Sant’Agata Militello, Torrenova e Rocca di Caprileone, i carabinieri della Compagnia di Sant’Agata Militello hanno  intensificato i controlli.

Ieri i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sant’Agata Militello hanno denunciato cinque persone per detenzione e porto ingiustificato di arnesi da scasso e per falso in atto pubblico.

Si tratta di cinque rumeni, tutti domiciliati a Palermo con un’età compresa tra i 25 ed i 40 anni, tre dei quali pregiudicati.

I rumeni sono stati intercettati da una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile di Sant’Agata presso lo svincolo autostradale A/20 Messina – Palermo di Rocca di

Caprileone a bordo di un’auto. I militari dell’Arma, insospettiti dal fatto che gli stessi provenissero da Palermo e che non avessero particolari interessi a raggiungere la zona del messinese, hanno proceduto a una perquisizione personale e veicolare.

Sembrava apparentemente che gli stessi non detenessero alcunché, tuttavia i carabinieri, al termine di un’approfondita perquisizione, hanno rinvenuto nei pressi del motore dell’auto alcuni attrezzi da scasso, tra i quali dei giravite, delle torce, una pinza e dei guanti.

Tutto il materiale è stato sequestrato così come il libretto di circolazione dell’auto in quanto i militari dell’Arma accertavano che era stato falsificato. I cinque rumeni sono così denunciati perché ritenuti responsabili a vario titolo di  detenzione e porto ingiustificato di arnesi atti allo scasso e di falso in atti pubblici per il libretto contraffatto.