Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Risanamento del centro città, nota della presidente Barrile

La presidente del Consiglio comunale Emilia Barrile

Ancora troppe aree da risanare anche nel cuore della città. E così la presidente del Consiglio comunale Emilia Barrile ha inviato una nota al sindaco di Messina Renato Accorinti, all’assessore al Risanamento Sergio De Cola, al presidente del IV Quartiere Francesco Palano Quero e al dirigente del Dipartimento Risanamento Carmelo Giardina.

“Parecchie piccole aree centrali della città -ha scritto la Barrile- sono occupate da agglomerati costituiti da baracche o costruzioni fatiscenti, regolarmente inserite e censite nei relativi ambiti di risanamento.

Queste aree sono deturpate esteticamente dai suddetti contesti e non rappresentano certamente un buon biglietto da visita, soprattutto per i turisti che visitano i luoghi centrali della città dove insistono scalinate di pregio o punti panoramici”.

La presidente Barrile propone quindi ad Accorinti, De Cola, Quero e Giardina un sopralluogo congiunto per verificare la situazione di queste aree in modo da poter attivare tutti gli atti propedeutici, anche rivedendo l’attuale ordine di priorità, all’interno dei vari ambiti di risanamento per liberare queste zone dalle baracche.

Per il primo sopralluogo la Barrile propone la scalinata Cagliaferro in via 24 Maggio ed invita quindi i destinatari della sua lettera ad accordarsi con lei definire tempi e modi.

Francesca Duca

Ventinovenne, aspirante giornalista, docente, speaker radiofonica. Dopo una breve parentesi a Chicago, torna a preferire le acque blu dello Stretto a quelle del lago Michigan. In redazione si è aggiudicata il titolo di "Nostra signora degli ultimi" per interviste e approfondimenti su tematiche sociali che riguardano anziani, immigrati, diritti civili e dell'infanzia.Ultimamente si è cimentata in analisi politiche sulle vicende che animano i corridoi di Palazzo Zanca.