Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Rilancio economico della Città dello Stretto, al via la “due giorni” di Messina in Azione

MESSINA. Al via questa mattina alle 10 a piazza Cairoli “la due giorni” di Messina in Azione, che proseguirà domani dalle 9 alle 20 nella piazza dell’Angelo di Torre Faro. Il gruppo partecipa così alla ripresa delle attività politiche dopo il lockdown dell’emergenza COVID-19 presente con il suo gazebo per permettere il contatto dei suoi attivisti con la cittadinanza. Punto focale la condivisione di idee e progetti per il rilancio di Messina, contestualizzati in un programma di impatto nazionale promosso dal partito Azione di Carlo Calenda. “La cittadinanza attiva è una dimensione della cittadinanza che soprattutto oggi riveste una posizione centrale nella determinazione delle politiche a tutti i livelli” spiegano i componenti del gruppo. E la ragione risiede nella necessità di ricucire lo strappo tra istituzioni e cittadino, che può colmarsi solo con la consapevolezza di quest’ultimo di poter influire veramente sulle scelte politiche di chi amministra e governa”. Queste le premesse degli attivisti, che invitano alla partecipazione di tutti i messinesi al dialogo politico cittadino. “Il dialogo con la gente è fondamentale per comprendere e testare l’adeguatezza delle proposte politiche con cui crediamo si possa migliorare la vita di ciascuno – continuano. Il rilancio economico, la razionalizzazione del comparto turistico, gli incentivi all’uso di energie rinnovabili e l’apertura all’industria hi-tech sono alcuni degli obiettivi e delle soluzioni proposte da Messina in Azione, per operare un netto cambiamento rispetto al pre-coronavirus e dare l’opportunità alla città di cambiare il proprio volto. Il cambiamento, in politica, si realizza con i fatti e il primo passo per realizzarli è l’ascolto. Noi siamo pronti alle sfide messinesi e il nostro impegno lo dimostrerà anche nei mesi a venire”.