Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Riforma bilancio regionale, entro luglio il Ddl

“Entro luglio porterò in Giunta il disegno di legge di riforma del bilancio regionale che consentirà alla Sicilia di avere documenti finanziari in linea con l’Europa”. Così l’assessore per l’Economia Gaetano Armao, rispetto a quanto evidenziato dal presidente della Corte dei Conti per la Sicilia Rita Arrigoni nel corso del giudizio di parifica del rendiconto 2010.

Il presidente Arrigoni aveva evidenziato la necessità di rivedere il ciclo di programmazione del bilancio regionale, adeguandolo ai nuovi tempi di programmazione nazionale e comunitaria. Con decreto dell’assessore Armao è stata istituita il 7 marzo scorso un’apposita Commissione composta da dirigenti della Ragioneria Generale della Regione, dell’Ufficio Legislativo e Legale, dell’Assemblea Regionale Siciliana e da docenti universitari, magistrati contabili e studiosi, con il
compito di elaborare le linee guida del disegno di legge di riforma dell’ordinamento finanziario e contabile, i cui lavori sono prossimi alla conclusione.

Il ddl di riforma finanziaria e contabile dovrà introdurre nell’ordinamento regionale un nuovo sistema di bilancio classificato ed articolato in missioni e programmi, in coerenza con i principi dettati dalla legge di riforma della contabilità nazionale (legge n. 196/2009) e in linea con le regole del decreto legislativo sull’armonizzazione dei sistemi contabili in corso di pubblicazione e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro enti ed organismi. Tutto questo per prevedere comuni principi di contabilità generale ed applicati e per consentire l’effettiva omogeneità del sistema contabile regionale con quello nazionale.