Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Revocata la costruzione dell’emiciclo della facoltà di Veterinaria

Pietro Navarra, rettore dell'università di Messina

Si è riunito oggi il Consiglio di Amministrazione dell’Università di Messina, che ha esaminato i vari punti posti all’ordine del giorno.

Il rettore Pietro Navarra, preso atto del mancato accreditamento europeo del Dipartimento di Scienze Veterinarie da parte dell’EAEVE, ha proposto e ottenuto dal CdA la revoca della delibera dello scorso 26 settembre con la quale è stato dato il via libera all’appalto per la realizzazione dell’emiciclo presso l’ospedale veterinario.

Il rettore Navarra ha voluto sottolineare come dietro questa decisione non ci sia assolutamente l’intenzione di abbandonare il Dipartimento né tanto meno un Corso di Laurea per il

quale l’Ateneo ha sempre fatto grandi investimenti.

Al contrario, si tratta di una scelta tesa a raggiungere l’accreditamento attraverso una strada più efficiente. L’Università, infatti, sta verificando l’esistenza di cliniche esterne dove gli studenti di Veterinaria potranno ugualmente svolgere il tirocinio, così come d’altronde avviene in altri Atenei italiani che non possono contare su una struttura ospedaliera propria.

Una volta ottenuto l’accreditamento potrà poi essere affrontato lo sforzo economico per la costruzione dell’emiciclo. In mattinata Navarra aveva già incontrato i rappresentanti degli studenti, condividendo con loro la scelta poi portata all’esame del CdA.

Il CdA ha poi approvato la bozza di convenzione tra l’Ateneo, il CUSI e il neonato CUS Università di Messina A.S.B. (Associazione Sportiva Dilettantistica) e autorizzato il rettore a firmarla nel momento in cui l’iter sarà completato.