Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Regione. Tre i siciliani da nominare per l’elezione del Presidente della Repubblica

Sala d'Ercole  (magaze.it)Il 20 gennaio a Sala d’Ercole si voterà per nominare i tre delegati della Regione siciliana per l’elezione del Presidente della repubblica. Si cominciano a testare possibili intese e a fare i primi nomi. Il primo a sbilanciarsi è l’onorevole Di Mauro, Partito dei Siciliani – MPA.

“L’elezione dei tre grandi elettori della Sicilia per il voto del Presidente della repubblica, è un test della capacità dell’Assemblea regionale di saper e voler operare con spirito istituzionale. Nulla di più dell’elezione del Presidente della Repubblica si presta infatti a mettere in campo azioni sinergiche fra le maggioranze e le opposizioni parlamentari. In una nota Roberto Di Mauro, presidente all’Assemblea regionale siciliana del gruppo Partito dei Siciliani – MPA.

In questa ottica, credo che la soluzione più opportuna da adottare sia quella di inviare a Roma per il voto per il Quirinale le due più alte cariche istituzionali della Regione, i Presidenti dell’Assemblea e del Governo, affiancati da un rappresentante dell’opposizione, che non potrebbe che essere scelto fra i parlamentari del principale gruppo del centro destra e cioè Forza Italia.

Questo, in una ottica di collaborazione istituzionale che tenga conto non solo delle dimensioni numeriche delle forze e delle coalizioni, ma soprattutto tenga conto del ruolo di opposizione o governo che ognuno si è assunto durante questa legislatura”.

Armando Montalto

Tra la metà dei Novanta e i primi Duemila ha cambiato città, paese e occupazione con la rapidità di un colibrì. Insomma, questo quarantenne messinese, dopo aver fatto consegne a Canal Street, parlato in nome della UE, letto Saramago, tirato sassi sul Canal Saint Martin e bevuto fiumi di birra ha deciso. Tornare a casa, mettere su famiglia e la testa a posto. Oggi si divide tra libri, mare e famiglia. Intanto, prova a scrivere e a raccontare Messina.