Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Regione. Neonata morta, l’UDC chiede alla Borsellino di presentarsi in aula

Nino Germanà, parlamentare NCD all'ARS
Nino Germanà, parlamentare NCD all’ARS

In una nota comune il gruppo del Nuovo centro destra in merito alla morte della piccola Nicole di Pietro chiede che “l’assessore alla Sanità venga subito, alla prossima seduta del 18 febbraio, a esporre sui perché, sulle responsabilità e sui severi provvedimenti presi o da prendere per la neonata morta  durante la corsa in ambulanza da Catania a Ragusa”. Lo chiedono a gran voce i deputati Ncd all’Ars, i quali sottolineano che “non si può vivere in una condizione di continua emergenza o, quantomeno, che si sia in possesso degli strumenti atti a superarle, le emergenze”.

“Di fatto – riprendono  i deputati NCD – la politica del risparmio tout court in un settore talmente delicato non soltanto ha tolto indiscriminatamente servizi essenziali per i cittadini e, riducendoli, ha allargato le aree territoriali di intervento così riducendo la funzionalità ma, alla fine, ha perfino aumentato il costo complessivo se pur riducendo quello di alcune singole prestazioni” – concludono Nino D’Asero, Pietro Alongi, Vincenzo Fontana, Francesco Cascio, Vincenzo Vinciullo, Giovanni Lo Sciuto e Nino Germanà. Che aggiunge: “quel che è avvenuto a Catania è inammissibile, come lo sarebbe strumentalizzare la morte di un’innocente che paga lo scotto di una gestione vergognosa della sanità”.