#Regione. Lavoratori Consorzio bonifica di Caltagirone, 5 mesi senza stipendio

Il deputato della Lista Musumeci,componente della commissione Sanità dell'Ars, Gino Ioppolo
Il deputato della Lista Musumeci,componente della commissione Sanità dell’Ars, Gino Ioppolo

Il deputato regionale della Lista Musumeci, Gino Ioppolo, chiede alla Regione garanzie per gli stipendi ai 74 lavoratori del Consorzio di bonifica di Caltagirone che da cinque mesi in attesa. Il deputato mette in evidenza la situazione della diga di Pietrarossa, già costata 75 milioni di euro, rimasta l’ennesima incompiuta.

 Ioppolo che lancia l’allarme sull’incerta “condizione dei lavoratori dopo che il consorzio di Caltagirone ha subito pignoramenti, tra questi anche quello delle somme accantonate per gli stipendi, da

parte di un’ che ha visto lesi i propri diritti nel processo di costruzione della diga di Pietrarossa, tra Catania ed Enna. L’Assessore all’Agricoltura si adoperi affinché si risolva con urgenza il dramma dei 74 dipendenti da cinque mesi ormai senza stipendio” dice Ioppolo.

Il deputato della Lista Musumeci chiede anche che: “la Regione dia seguito al completamento della diga, costata già  75 milioni di euro, per la quale occorre ora un ultimo impegno economico. Oltre a rimborsare i lavoratori delle mensilità non corrisposte si prosegua nei lavori di questo importantissimo invaso che porterebbe a compimento il bacino idrografico più rilevante della orientale” – chiude Ioppolo.


Antonio Maimone

Laureato in giornalismo all'Università di Messina. Ha sempre avuto la passione per il calcio e per lo sport in generale. Ha collaborato con diverse redazioni sportive e per Sicilians vi porterà all'interno di tutte le realtà sportive locali e regionali, facendo ogni tanto qualche passaggio in cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.