Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Regione. Il M5S contro la dirigente generale Monterosso

Palazzo_dei_normanniNell’articolo sei della legge finanziaria, in discussione all’Assemblea regionale siciliana, è inserita una norma che offre ai dipendenti regionali la possibilità di avere l’anticipazione della buonuscita o del tfr anche per il pagamento dei debiti nei confronti della pubblica amministrazione derivanti da sentenze esecutive.

La norma, secondo i deputati del Movimento 5 Stelle, è stata “cucita su misura per la dirigente generale della Regione Patrizia Monterosso e per altri superburocrati che proprio in questi giorni potrebbero vedersi confermare le pesanti condanne della corte dei Conti per la questione extrabudget“.

Infatti tra poche settimane alcuni ex assessori e diversi funzionari potrebbero essere condannati, in via definitiva, al pagamento di ingenti cifre all’amministrazione regionale per aver pagato degli extrabudget agli enti di formazione professionale. Spicca tra tutti l’eventuale risarcimento da 1 milione e 300 mila euro di Monterosso.

“Inaccettabile la norma salva-Monterosso. Va subito cassata – dicono i deputati regionali del Movimento 5 Stelle – in Aula si discuta la nostra mozione contro la dirigente generale. Per quanto riguarda la Monterosso è ora che della sala d’Ercole si occupi di lei. La mozione di censura che abbiamo presentato nei suoi confronti non può restare eternamente all’ordine del giorno  senza venire discussa. Lo si faccia subito, a partire dalla prossima seduta”.