Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Regione. Approvato bilancio provvisorio, assalto alla diligenza

Sala d'Ercole  (magaze.it)

Stanziati soldi per enti pieni di debiti, prorogati contratti per lavoratori precari di ogni sorta, l’approvazione del bilancio provvisorio è quasi una finanziaria accontenta tutti, la Regione Siciliana così non scontenta nessuno.

L’Assemblea Regionale Siciliana ha approvato il bilancio provvisorio con 39 voti a favore, 30 i contrari e due astenuti. Alcuni capitoli sono coperti fino al 30 aprile, sarà la legge di bilancio a stabilire il resto.

Nel dettaglio, sono previsti 9 milioni per gli ex Pip, circa temila lavoratori precari del progetto Emergenza Palermo, datato fine anni novanta sparsi tra uffici regionali, ospedali, enti e parrocchie. Stanziati fondi per un milione e 200mila euro per Sviluppo Italia Sicilia Spa, prorogati fino al 30 aprile i fondi per l’ex tabella H, composta da associazioni ed enti culturali. 800mila euro stanziati per pagare i debiti delle Terme di Sciacca e 1milione e 500mila euro per l’Esa, Ente sviluppo Agricolo.

L’Ars ha approvato, inoltre, la proroga dei contratti dei lavoratori precari, 20mila degli enti locali. Anche per i lavoratori dei comuni in dissesto e pre-dissesto e per i dipendenti degli enti lirico-sinfonici. Tra gli altri 550mila euro per il mantenimento del servizio doposcuola a Catania e così 56 lavoratori precari vedono stanziati fondi per continuare il loro servizio. .

Armando Montalto

Tra la metà dei Novanta e i primi Duemila ha cambiato città, paese e occupazione con la rapidità di un colibrì. Insomma, questo quarantenne messinese, dopo aver fatto consegne a Canal Street, parlato in nome della UE, letto Saramago, tirato sassi sul Canal Saint Martin e bevuto fiumi di birra ha deciso. Tornare a casa, mettere su famiglia e la testa a posto. Oggi si divide tra libri, mare e famiglia. Intanto, prova a scrivere e a raccontare Messina.