#Ragusa. Zia e nipote croate denunciate per furto in abitazione

Polizia (3)

Intensificati i controlli del territorio in vicinanza delle festività pasquali per prevenire e contrastare  i reati contro il patrimonio a Ragusa. E così, due  croate, zia e nipote, che tentavano di rubare in una casa, sono state denunciate dagli uomini delle Volanti per tentato furto aggravato in abitazione.

“In mattinata – spiegano dalla Questura di Ragusa – una donna aveva segnalato alla Polizia la presenza di due ragazze che dopo aver suonato con insistenza il campanello di casa, pensando che la stessa fosse disabitata, erano riuscite ad aprire la porta d’ingresso e ad entrare nell’appartamento. Una volta scoperte le stesse si erano precipitosamente allontanate”.

Gli agenti, diretti dal commissario capo Filiberto Fracchiolla, fanno scattare le ricerche a tutte le pattuglie sul territorio cittadino. E nel pomeriggio, nei

pressi di via Schininà  i poliziotti notano due donne molto simili a quelle da ricercare. Le croate cercano di allontanarsi in direzioni diverse ma sono fermate e accompagnate in Questura per l’identificazione.

Polizia_grimaldello“Dagli accertamenti emerge che L.D., cittadina croata ventenne residente a Catania, era già conosciuta dagli Uffici di mezza Italia accumulando numerose denunce per furto in abitazione e possesso di grimaldelli – aggiungono dalla Questura di Ragusa. In sua compagnia la nipote quindicenne con precedenti specifici. Le giovani, sottoposte a perquisizione sono trovate in possesso di due cacciaviti di grosse dimensioni”.

A conclusione dell’attività investigativa le croate sono state denunciate all’autorità giudiziaria per tentato furto aggravato in abitazione in concorso e possesso ingiustificato di grimaldelli. A carico della ventenne il Questore di ha emesso un foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno a Ragusa.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.