Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Ragusa. Tunisina di 34 anni uccisa a Comiso dal padre per questioni economiche

Violenza donneContinua la strage delle donne in Sicilia. Ancora un caso di femminicidio nell’Isola. La vittima si chiamava Sylvie Monjia Ayed, aveva 34 anni ed era tunisina. Suo padre, Rafih Ayed, di 60 anni è stato arrestato per omicidio. La donna lascia tre figlie di 7, 13 e 14 anni.

Sylvie Monjia Ayed è stata uccisa dal padre con un colpo di pistola, al culmine di una lite per dissidi sembra di natura economica. Il delitto è avvenuto nella tarda serata di ieri nelle campagna di contrada Torrevecchia Carnazza, in territorio di Comiso, nel ragusano.

Il cadavere è stato scoperto ieri sera dalla polizia nelle campagne del paese, dopo una segnalazione al 113. Subito è partita la caccia all’uomo, che è stato arrestato stamane.

Dopo un’ampia battuta alla ricerca del fuggitivo, è stato utilizzato anche un elicottero, il padre omicida è stato catturato dalla Squadra mobile di Ragusa. Era ancora in possesso della pistola con la quale ha sparato alla figlia.

Ha provato a fuggire e a disfarsi dell’arma, gettandola in un dirupo, ma è stato bloccato. Secondo le prime indagini, all’origine del delitto vi sarebbe l’ennesima lite familiare fra il padre, la figlia e il genero, anche lui tunisino.