Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Ragusa. Sequestrato deposito abusivo di rifiuti pericolosi

Guardia di Finanza Ragusa (3)I finanzieri hanno sequestrato una vera e propria bomba ecologica in contrada Tabuna a Ragusa. L‘impianto industriale per la produzione di conglomerato bituminoso, che si estende su di un’area di oltre 130 mila metri quadri e fermo da oltre due anni, è risultato destinato a deposito incontrollato di rifiuti pericolosi.

“Gli investigatori del Nucleo di Polizia Tributaria – spiegano dal Comando provinciale della Guardia di Finanza di Ragusa –  avvalendosi del supporto tecnico dei funzionari dell’ARPA Sicilia e del settore territorio e ambiente della Provincia di Ragusa, hanno sottoposto a sequestro l’area privata”.

??????????????

Nella discarica abusiva sono stati scoperti enormi cumuli provenienti dalla scarifica di pavimentazione stradale, fusti contenenti emulsione bituminosa, gruppi elettrogeni, rulli, pneumatici dismessi, plastica, automobili in stato di abbandono, camion, rifiuti ferrosi, rifiuti in legno e silos per calcestruzzi, per un totale di circa mille tonnellate di rifiuti pericolosi.

I finanzieri hanno constatato che i rifiuti sparsi sull’intera area, nei pressi del Centro Commerciale Le Masserie, hanno creato una situazione di forte degrado dell’ambiente circostante con il rischio di danni alle falde acquifere, ai terreni limitrofi, in alcuni casi adibiti a pascolo, e alla salute pubblica degli abitanti della zona. Dalla ricognizione dei luoghi i militari hanno rinvenuto anche una stazione di rifornimento carburante in evidente stato di abbandono. “Non risulta, sia mai stata eseguita la bonifica e la messa in sicurezza del relativo serbatoio” – spiegano dal Comando provinciale.

Ragusa Guardia di Finanza (1)Alla luce di tali accertamenti, i militari hanno proceduto a sequestrare l’impianto segnalando il responsabile all’Autorità Giudiziaria per le violazioni della normativa in materia di tutela ambientale.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.