Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Ragusa. Neonata muore in ambulanza, a Catania non c’era posto in ospedale

AmbulanzaEra nata ieri in una clinica privata catanese. Il parto era andato bene, ma ha avuto una crisi respiratoria subito dopo. I medici hanno immediatamente contattato gli ospedali della zona per ricoverarla in un reparto di rianimazione pediatrica, ma in nessuno c’era posto.

Dalla clinica contattano il 118 che trova un posto disponibile a Ragusa e così la neonata viene trasportata in ambulanza. Ma durante il tragitto una crisi, il tentativo di rianimarla, ma la piccola morirà a bordo quando l’ambulanza era già in territorio ibleo.

La Procura della repubblica di Ragusa ha già aperto un fascicolo d’ufficio, mentre quella di Catania, dopo la denuncia dei genitori, ha sequestrato la cartella clinica.

Intanto sono in arrivo gli ispettori inviati dal ministro Beatrice Lorenzin e dall’assessore regionale Lucia Borsellino.

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è detto incredulo in una telefonata a Rosario Crocetta che da facebook dichiara: “è assurdo che in tre ospedali di Catania, tra i più importanti del Sud Italia, non si sia trovato un posto letto e non si sia riusciti a liberarne uno vista la gravità della neonata. Sembra ci sia stato uno scaricabarile, assumeremo provvedimenti molto duri, a partire da domani. Chi ha sbagliato dovrà pagarla”.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.