Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Ragusa. Lite domestica, un 36enne si barrica in casa e minaccia i carabinieri

carabinieriSerata di paura a Comiso. Un 36enne, già noto alle forze dell’ordine, litiga furiosamente con la moglie e quando arrivano i Carabinieri per sedare gli animi, si barrica in casa minacciandoli di morte con una pistola. L’uomo dovrà rispondere di resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale.

I militari, chiamati dai vicini, stavano cercando di convincere il malintenzionato a calmarsi, quando il 36enne con un’arma apre il fuoco nella direzione dei militari.

“I due carabinieri – spiegano dal Comando Provinciale di Ragusa – hanno fatto il possibile per

mettere prima in salvo i presenti sulla strada e hanno predisposto immediatamente un dispositivo di sicurezza per fronteggiare la minaccia. Sono intervenute sul posto anche altre pattuglie in ausilio, comprese due volanti dei commissariati di Polizia di Vittoria e di Comiso“.

Infine, dopo svariati tentativi di persuasione, l’uomo è stato immobilizzato e i carabinieri hanno scoperto che la pistola era una perfetta replica, ma a salve e priva del tappo rosso.

Condotto inizialmente presso la Stazione Carabinieri di Comiso, dopo che è stato dichiarato in arresto, d’intesa col pubblico ministero di turno, è stato accompagnato presso la casa circondariale di Ragusa a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.