Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Ragusa. La Questura ha intensificato l’adozione di misure di prevenzione

Polizia_rapinaNegli ultimi giorni, su disposizione del Questore di Ragusa, l’Ufficio misure di prevenzione ha istruito svariati procedimenti amministrativi nei confronti di alcuni soggetti considerati socialmente pericolosi.

Il Questore ha adottato misure di prevenzione di varia natura nei confronti di una decina di persone responsabili di condotte pericolose per la società, sopratutto truffatori, ladri e in generale soggetti legati al mondo del crimine.

Il Questore di Ragusa ha adottato un avviso orale nei confronti di un uomo di 59 anni residente a Ragusa, con precedenti per reati contro il patrimonio,  in particolare per truffa in concorso. Il 59enne è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per ricettazione dopo un’indagine  la Polizia ha scoperto che ha ceduto a terzi assegni rubati.

Un avviso orale è stato emesso nei confronti di un uomo residente a Vittoria con precedenti di varia natura è stato arrestato per ricettazione e detenzione abusiva di armi e munizioni risultate rubate.

Il Questore di Ragusa ha adottato, anche, un avviso orale nei confronti di un romeno di 28 anni residente a Vittoria. L’uomo, condannato in precedenza per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e per guida in stato di ebbrezza, è stato tratto in arresto dal personale del Commissariato di Vittoria per violenza e resistenza a pubblico ufficiale.  Gli agenti erano intervenuti nell’abitazione del romeno per sedare una lite in ambito familiare, ma il 28enne ha aggredito i poliziotti prima di essere arrestato.

Un avviso orale è stato emesso nei confronti di un altro romeno. L’uomo  di 21 anni residente a Comiso è stato arrestato dagli agenti del Commissariato di Comiso e della Squadra Mobile di Ragusa perché sospettato di avere rubato in diverse occasioni ingenti quantitativi di rame. I furti commessi in diverse zone della provincia di Ragusa, sopratutto a danni di Enel e Telecom, hanno determinando ingenti danni alle aziende  e notevoli disagi agli interessati.

Il Questore ha poi emanato un avviso nei confronti di un tunisino di 45 anni residente a Pozzallo, già condannato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, è stato arrestato da agenti del Commissariato di Modica per rissa aggravata. Un avviso orale anche nei confronti di un marocchino di 25 anni residente a Modica, già condannato per violazioni al codice della strada e con precedenti di polizia per rapina, è stato arrestato dagli agenti del Commissariato di Modica per il reato di rissa aggravata, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Infine, a seguito della proposta formulata dal Procuratiore della Repubblica e dal Questore, il Tribunale di Ragusa ha disposto la sorveglianza speciale di pubblica sicurezza per un anno e sei mesi con obbligo di soggiorno nel comune di residenza nei confronti di due uomini con precedenti di polizia residenti rispettivamente ad Acate e Vittoria, ritenuti socialmente pericolosi.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.