Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Ragusa. La Polizia dona giocattoli ai piccoli migranti

Gli uomini e le donne della Questura di Ragusa hanno donato per l’epifania giocattoli per i piccoli migranti ospitati al Centro di Primo Soccorso ed Assistenza di Pozzallo.

Il personale della Questura da giugno ha proposto di raccogliere dei giocattoli per i numerosi bambini appena sbarcati e ospitati al Centro di Primo Soccorso ed Assistenza di Pozzallo.

All’inizio scambi di idee tra colleghi, qualche giocattolo ai bimbi che sbarcavano. Ma l’idea è piaciuta a molti ragusani e così si è realizzato un progetto con la Croce Rossa Italiana. Nei mesi successivi così molti cittadini hanno consegnato giocattoli, nuovi e usati, ai volontari e ai poliziotti.

Emozionati molti bambini che hanno consegnato giocattoli ai poliziotti per i loro coetanei meno fortunati. L’idea di pochi poliziotti si è trasformata in un successo, il passaparola in rete ha coinvolto tutta l’Italia. Giocattoli sono arrivati anche dal nord Italia.

Migliaia sono i giocattoli raccolti già distribuiti durante gli sbarchi sulle coste siciliane.

Il 6 gennaio, giornata della Befana, a conclusione della prima fase del progetto, sono stati donati ai bimbi ospiti del Centro di Primo Soccorso ed Assistenza di Pozzallo i giocattoli.

Visto il successo dell’iniziativa la Polizia di Stato con la Croce Rossa, si propone di rinnovare anche per il 2015 l’iniziativa di solidarietà in favore dei piccoli migranti.

Armando Montalto

Tra la metà dei Novanta e i primi Duemila ha cambiato città, paese e occupazione con la rapidità di un colibrì. Insomma, questo quarantenne messinese, dopo aver fatto consegne a Canal Street, parlato in nome della UE, letto Saramago, tirato sassi sul Canal Saint Martin e bevuto fiumi di birra ha deciso. Tornare a casa, mettere su famiglia e la testa a posto. Oggi si divide tra libri, mare e famiglia. Intanto, prova a scrivere e a raccontare Messina.