Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Ragusa. La Polizia di Stato ha intensificato l’adozione di misure di prevenzione

PoliziaNegli ultimi giorni, su disposizione del Questore di Ragusa, l’Ufficio misure di prevenzione ha istruito svariati procedimenti amministrativi nei confronti di alcuni soggetti considerati socialmente pericolosi.

Il Questore ha adottato misure di prevenzione di varia natura nei confronti di una decina di persone responsabili di condotte pericolose per la società e l’ambiente, da chi inquina a chi è inserito nello spaccio di droga, dal molestatore a soggetti legati al mondo del crimine .

Il Questore di Ragusa ha adottato 4 avvisi orali nei confronti di tre uomini ed una donna tutti residenti a Ragusa. I quattro,  come evidenziato dai Nuclei Anti Sofisticazioni e Sanità di Ragusa, hanno ripetutamente violato nel tempo le normative sullo smaltimento dei rifiuti provenienti dalle rispettive aziende zootecniche, determinandone sversamenti anche nelle acque di sorgente, producendo in tal modo un concreto ed attuale pericolo per la sanità e la sicurezza pubblica.

Due avvisi orali sono stati indirizzati nei confronti di un padre e un figlio, responsabili di abbandono di animali nei fondi altrui con contestuale danneggiamento delle colture. I due pastori itineranti hanno determinato timori e soggezioni ai legittimi proprietari terrieri con continue intrusioni tali da suffragare l’adozione delle misure di prevenzione.

Il Questore di Ragusa ha adottato, anche, un avviso orale nei confronti di un albanese e residente a Santa Croce Camerina per utilizzo di contrassegno assicurativo falsificato e per avere tentato di negoziare assegni provento di furto. E un avviso orale nei confronti di un tunisino residente a Vittoria, arrestato da minorenne per reati inerenti le sostanze stupefacenti, in considerazione della sua attuale pericolosità sociale acclarata da ulteriori segnalazioni di polizia per rapina, lesioni personali e violazione di domicilio aggravate in concorso con altri soggetti.

Il Questore ha poi emanato un provvedimento di divieto di ritorno nel comune di Chiaramonte Gulfi e frazioni per tre anni nei confronti di un uomo residente a Ragusa più volte segnalato da polizia e carabinieri in quanto resosi responsabile del reato di atti osceni e di corruzione di minorenni. Nelle varie circostanze l’uomo con le sue condotte illecite ha offeso e messo in pericolo l’integrità fisica e morale dei minorenni e la sicurezza e la tranquillità pubblica.

Infine, a seguito della proposta formulata dal Questore, il Tribunale di Ragusa ha disposto la sorveglianza speciale di pubblica sicurezza nei confronti di tre residenti a Vittoria gravati da precedenti di polizia.  Ritenuti socialmente pericolosi saranno sorvegliati per un periodo da uno a tre anni con obbligo di soggiorno nel comune di residenza o dimora e contestuale deposito di cauzione.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.