Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Ragusa. Il Comune approva il Piano d’azione per l’energia sostenibile

ragusa_plan_energia

Ragusa avrà un piano energetico, l’obiettivo è di ridurre le emissioni del 23%.

Il Consiglio Comunale ha approvato, con 19 voti a favore e 6 astenuti, il Piano d’azione per l’Energia Sostenibile del Comune di Ragusa che passerà ora all’approvazione definitiva in sede UE. Lo strumento è stato elaborato dalla società Azzero CO2 di Roma e dall’Energy Manager del Comune di Ragusa, Carmelo Licitra.

Obiettivo principale del piano, la riduzione complessiva, entro il 2020, del 23% delle emissioni di gas serra rispetto al livello registrato nel 2011. Sono previste riduzioni di 50mila tonnellate di CO2 l’anno rispetto ad un totale di 216.000 mila emesse nel 2011.
“Uno strumento essenziale – dice il sindaco Federico Piccitto – perché si pone in netta controtendenza con le politiche sin qui seguite da Stato e Regione su questo tema e che segna, per la città di Ragusa, una vera e propria svolta nell’ambito di un sviluppo sostenibile che mira ad una diversa attenzione e sensibilità sul tema dell’ambiente rispetto al passato”.

 Mentre per l’assessore comunale alle risorse energetiche, Antonio Zanotto “il percorso concertativo seguito per l’elaborazione e la redazione definitiva del piano rappresenta una vera e propria innovazione nelle procedure di realizzazione di strumenti”.

Il presidente del Consiglio Comunale, Giovanni Iacono, esprime grande soddisfazione per l’approvazione dell’atto “perché per la prima volta si può avere la possibilità di creare sviluppo dal benessere e non sviluppo e discapito del benessere stesso. Non più dunque cementificazione selvaggia e non pianificata, bensì valorizzazione dell’ambiente ed opportunità di lavoro, grazie alla green economy”.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.