Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Ragusa. Espulso un tunisino senza permesso e con precedenti per furto

Questura di Ragusa Polizia (1)Durante un controllo per una presunta violazione di domicilio in pieno centro storico a Ragusa, i poliziotti identificano un cittadino tunisino ed eseguono un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale.

Ieri, 30 settembre, in tarda mattina una volante, impegnata nel consueto servizio di controllo del territorio, interviene in centro per la presunta violazione. Sul posto c’era il tunisino sprovvisto di documenti. Gli agenti insospettiti accompagnano l’uomo negli uffici per accertarne l’identità.

“A seguito dei controlli  – spiegano dalla Questura di Ragusa – emerge che l’extracomunitario era destinatario di due cosiddetti rintracci, desunti dalle banche dati in uso alle Forze di polizia, e inoltre di un decreto di rigetto dell’istanza di proroga del permesso di soggiorno, con motivazione legata alla pericolosità sociale del medesimo per reati contro il patrimonio e in particolare furti in abitazione”.

L’apporto dell’Ufficio Immigrazione, infine, ha consentito di definire la posizione irregolare dell’extracomunitario, e così sono state avviate le procedure di espulsione e rimpatrio coatto al paese di origine. Quindi, il tunisino è stato accompagnamento al Centro di identificazione ed espulsione (CIE) di Trapani.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.