Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Ragusa. Dallo spacciatore con il figlio di 8 anni

questura-di-ragusa-250x250Durante un controllo, i poliziotti della Narcotici notano in piazza Libertà un 42enne pregiudicato in compagnia del figlio di 8 anni mentre incontra uno spacciatore 27enne.

Uno è stato denunciato, mentre l’altro è stato segnalato alla Prefettura. Gli agenti, considerato che si trattava di due pregiudicati, si nascondono per osservare i movimenti.  ” Uno dei due pregiudicati era con il figlio e gli agenti non si capacitavano di ciò che stesse accadendo: uno dei due dava la mano all’altro come per scambiare qualcosa, e visti i precedenti specifici, gli agenti della Squadra Mobile procedevano al controllo” – spiegano dalla Questura di Ragusa.

Dopo una perquisizione il 27enne è stato trovato in possesso di 7,5 grammi di hashish, che, secondo la Polizia, stava vendendo al 42enne che ha negato tutto. Infatti, l’uomo ” non è stato trovato in possesso di nulla –

aggiungono dalla Questura di Ragusa – forse lo ha buttato per terra in quanto era una piccola dose oppure lo scambio era avvenuto solo per il denaro e non per la droga”.

Il 27enne  è stato denunciato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. “Mentre, il 42enne – aggiungono dalla Questura – essendo alla guida di un veicolo (in compagnia del figlio di anni 8) è stato invitato a sottoporsi agli accertamenti tossicologici effettuate presso il laboratori dell’ASP che hanno appurato la positività ai cannabinoidi. E così, in quanto positivo agli stupefacenti, non potrà guidare, una volta accertata la quantità di sostanza stupefacente presente nell’organismo, da 1 a 2 anni, la sanzione sarà definita dalle Autorità competenti”.

Considerate le circostanze, la Squadra Mobile informerà i Servizi Sociali del Comune di Ragusa che monitorerà la situazione familiare.

Gli agenti, inoltre, hanno fatto in modo che il bambino, in attesa che il nonno lo prendesse in consegna, non si rendesse conto dell’accaduto, raccontando che il padre aveva un problema di documenti scaduti.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.