Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Ragusa. Chiusa casa a luci rosse nel centro storico

Ragusa PoliziaUn costante viavai di persone in una casa, nel centro storico di Ragusa, aveva esasperato i vicini. Una donna si decide a chiamare la Polizia. Intervengono gli agenti della Squadra Mobile che trovano all’interno di una casa in via Gianbattista Odierna una prostituta colombiana, con cittadinanza italiana, insieme a un cliente cinquantenne.

L’intervento è scaturito dopo l’allarme della vicina: “non ce la faccio più sento grida di ogni genere, non so come spiegarlo ai miei bambini – ha riferito la donna si diceva certa che si trattasse di prostituzione. Ho visto su internet che avete chiuso tante case dove si esercita la prostituzione a Ragusa, vi prego ho anche io ho un problema, per favore intervenite”.

Dopo l’intervento il cliente, un disoccupato cinquantenne ragusano, ha riferito di essersi innamorato della donna tanto da averle portato solo una pizza per cenare per poi avere un rapporto sessuale pagando cinquanta euro. “Per favore non mandatela via mi sono innamorato, non fa nulla di male” – ha chiesto il cinquantenne agli agenti. All’interno dell’abitazione sono stati trovati sex

toys per ogni gusto sessuale: falli di gomma, vibratori, gel lubrificanti, unguenti afrodisiaci, fruste, cinghie e corpetti sado-maso.

prostitute appartamentoOggi è stato convocato il proprietario che sarà diffidato dal non affittare case a soggetti che poi esercitano la prostituzione. Nel 2014 sono state chiuse ben 15 case, adibite dai proprietari o locatari a luoghi dove poter consumare sesso a pagamento. “Il dato rilevante di questa tipologia di controlli per il ripristino della legalità – spiegano dalla Questura di Ragusa – ha fornito fino da ora un feedback positivo eccezionale, ovvero l’assenza di recidiva ad eccezione di un solo caso che ha permesso alla Squadra Mobile di sottoporre a sequestro un intero immobile attualmente ancora sottratto alla disponibilità del proprietario che non curante della diffida di non affittare a prostitute lo ha nuovamente permesso”.

Anche in questo caso si trovano conferme sul giro d’affari che è di rilevante entità, tutto dipende dalle richieste dei clienti, i prezzi oscillano da 50 a 200 euro, dipende dai gusti e dalle richieste sessuali, a volte possono arrivare a prezzi ancora più alti, come per il sesso di gruppo.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.