Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Ragusa. Arrestato pusher, via Whatsapp spacciava anche ai quattordicenni

Nuccio_cassisiwhatsapp-tre-arresti-a-ragusaGli ordini li riceveva su Whatsapp e le consegne le effettuava a domicilio, la Polizia di Stato, di Ragusa, ha arrestato un 26enne, Nuccio Cassisi, nato a Vittoria e residente a Ragusa e alla denuncia di C.A. di 20 anni, e M.H. polacco di 21 anni, entrambi residenti a Ragusa per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Contestata l’aggravante di aver venduto hashish e marijuana a giovanissimi anche quattordicenni.

Tramite Whatsapp, si poteva chiedere la consegna a domicilio, o la possibilità di fumare hashish o marijuana in una casa al centro di Ragusa. A frequentare l’abitazione in via Martorana, a pochi passi da piazza San Giovanni, erano soprattutto giovanissimi.

I genitori dei ragazzi coinvolti hanno segnalato lo strano comportamento dei figli alla Polizia, che ha effettuato appostamenti. Emergeva così che nella zona del centro cittadino segnalata, effettivamente vi era un via vai di persone che entravano nell’abitazione in questione.

Gli agenti della Polizia, così verificato lo spaccio, sono entrati nell’abitazione e hanno bloccato Nuccio Cassisi e i suoi complici. In casa sono stati trovati 200 grammi tra hashish e marijuana. Un taglierino, 4 bilancini di precisione, oltre a 5 pezzi di hashish ed un cubetto di mannitolo, sostanza utilizzata per il taglio di eroina e cocaina.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.