Protesta a piazza Duomo per difendere i diritti umani: “Il TSO non deve diventare un metodo di governo”

MESSINA. Hanno manifestato per difendere i umani e costituzionali calpestati dai emanati dal Governo da quando è iniziata l’emergenza coronavirus e contro l‘abuso di TSO (Trattamento Sanitario Obbligatorio) nei confronti degli italiani che hanno espresso un’opinione contraria rispetto alle direttive dell’esecutivo nazionale. Una cinquantina di messinesi si è data appuntamento stamane a piazza Duomo per unirsi alla protesta organizzata in tutto il Paese. “La loro presenza -spiega Eros Salonia, uno dei manifestanti –

ha l’obiettivo di riconquistare spazi di libertà. Il TSO non deve diventare un metodo di governo. La manifestazione pacifica ha dimostrato che a Messina esistono forze civili di resistenza democratica. Riteniamo che se il Governo mette in pericolo il cittadino, abbiamo il dovere civile di disubbidire al governo”.