Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Proteggersi dai danni provocati dai vicini

Gentile avvocato Failla, sono proprietario di una casa in campagna, circondata da diversi ettari di terreno. Il proprietario del terreno contiguo al mio non provvede da tempo al taglio dell’erba e rami secchi. Con l’arrivo dell’estate, il mio terreno potrebbe essere, a causa sua, in pericolo di incendio. Cosa posso fare? Francesco C. 

Egregio Sig. Francesco, potrà sicuramente invocare in Suo aiuto il disposto di cui all’art. 1172 del codice civile. Tale norma,  espressamente prevede che “Il proprietario, il titolare di altro diritto reale di godimento o il possessore, il quale ha ragione di temere che da qualsiasi edificio, albero o altra cosa sovrasti

pericolo di un danno grave e prossimo alla cosa che forma l’oggetto del suo diritto o del suo possesso, può denunziare il fatto all’autorità giudiziaria e ottenere, secondo le circostanze, che si provveda per ovviare al pericolo. L’autorità giudiziaria, qualora ne sia il caso, dispone idonea garanzia per i danni eventuali.

Tale azione, pertanto, è esercitabile sulla base del presupposto del pericolo di un danno futuro scaturente da una situazione pericolosa connessa ad un edificio, un albero od un’altra cosa inanimata purché il danno minacciato sia grave (tale cioè da danneggiare notevolmente la cosa in pericolo) e prossimo (possa cioè verificarsi da un momento all’altro). La domanda dovrà essere proposta al Tribunale del luogo in cui è sito il suo immobile.

Per chiedere un parere all’avv. Tiziana Failla scrivete a: redazione.messina@sicilians.it