Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Proroga poteri speciali, inaugurato il gazebo di piazza Cairoli

Calabrò mentre firma la petizione

Inaugurato a piazza Cairoli uno dei 10 gazebo organizzati per promuovere l’elezione del candidato a sindaco di Messina del centrosinistra Felice Calabrò. Nel gazebo è possibile firmare la petizione per chiedere al Governo Letta una nuova ordinanza di attribuzione dei poteri speciali al sindaco per fronteggiare l’emergenza traffico e mobilità.

Primo firmatario della petizione Felice Calabrò, che nel corso dell’evento ha sottolineato la necessità e l’urgenza del provvedimento che potrà portare a quegli interventi indispensabili per lo snellimento del traffico, la liberazione della rada San Francesco dalle navi, il completamento dell’approdo di Tremestieri e tutte le altre priorità che rientrano nel programma del centrosinistra in merito alla mobilità e al dissesto idrogeologico del territorio.

“Noi non chiediamo favori -ha dichiarato Felice Calabrò- ma esigiamo il rispetto dei diritti di tutti i messinesi. Per questo dobbiamo batterci per riottenere i poteri speciali ma dobbiamo farlo tutti insieme, ognuno in base al proprio ruolo. Firmo io, da candidato sindaco e se sarò sindaco lo farò da primo cittadino, portando la voce della città in tutti le sedi, da Palermo a Roma.

Non esiterò un attimo a battermi con forza ovunque sia necessario. Ma ho bisogno di tutti  i messinesi e pertanto mi rivolgo a quanti hanno a cuore il futuro della città. Quando dico insieme, sto pensando non solo alla gente, ma anche ai consiglieri di Quartiere, ai consiglieri comunali, agli assessori, agli esponenti di tutte forze politiche.

Allo stesso modo mi rivolgo alla deputazione messinese perché si unisca a questa battaglia, indipendentemente dal colore politico, quindi sia ai deputati della coalizione che mi sostiene sia a quanti appartengono ad altre formazioni. Questa voce di una città finita in un angolo io la voglio portare a Roma, all’attenzione del Governo Letta. Ma per farci ascoltare abbiamo bisogno del supporto di tutta la nostra rappresentanza. Non ho alcun dubbio che l’onorevole Enzo Garofalo, che è stato mio avversario leale e corretto in questa campagna elettorale e che è membro della Commissione Trasporti, non esiterà ad unirsi a questa battaglia per l’interesse di Messina.

Se sarò eletto sindaco, il giorno dopo l’elezione chiederò l’attenzione concreta di tutti i nostri rappresentanti e farò in modo che la Commissione Trasporti alla prima seduta utile, il Parlamento ed il Governo ci diano risposte immediate. Ma dobbiamo lavorare tutti insieme nell’esclusivo interesse del territorio.

Su problematiche così importanti e vitali per la nostra città il futuro sindaco avrà bisogno del contributo concreto di tutti, dalla Regione al Governo nazionale, all’intera deputazione, senza steccati o barriere”.