Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Processo Gotha 6: in Appello confermati sette ergastoli

I giudici del tribunale di Messina, dopo una lunga camera di consiglio, hanno confermato  sette ergastoli, una riduzione di pena e una assoluzione parziale. Si conclude con questa sentenza il processo d’appello Gotha 6, sulla famiglia mafiosa di Barcellona Pozzo di Gotto. Si tratta di una lunga seguenza di omicidi avvenuti a Barcellona Pozzo di Gotto e in vari centri della zona tirrenica tra il 1993 ed il 2012. La Corte d’Assise d’appello di Messina in parziale riforma della sentenza di primo grado ha ridotto la pena per Antonino Calderone ( classe 1988) che è stato condannato a 16 anni e 3 mesi, ed ha avuto concessi i domiciliari.

Tutti gli altri hanno invece visto confermate le pene di primo grado. Giovanni Rao è stato assolto dall’omicidio di Carmelo Mazza con la formula per non aver commesso il fatto ma gli è stata confermata nel resto la sentenza ed è stato condannato alla pena dell’ergastolo con isolamento diurno per sei mesi.

La Corte d’Assise d’Appello ha confermato la sentenza all’ergastolo anche per Antonino Calderone (classe 1975), Salvatore Di Salvo, Carmelo Giambò, Pietro Nicola Mazzagatti, Angelo Caliri e Giuseppe Gullotti. Confermata la condanna a 18 anni per Aurelio Micale.

L’operazione Gotha 6, scattata nel 2016, permise di fare luce su mandanti ed esecutori di 17 omicidi e brutali esecuzioni mafiose, tra questi anche un triplice delitto e un tentato omicidio.