Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Primi contatti tra Accorinti e i sindacati

Accorinti e Genovese durante un recente evento in Prefettura

Un incontro assolutamente informale per porre le basi per i rapporti futuri. Primo passaggio del sindaco Renato Accorinti con i tre segretari generali di Cgil, Cisl e Uil di Messina Lillo Oceano, Tonino Genovese e Costantino Amato.

Lo stile di Accorinti è quello di sempre. “Ho fatto con loro quello che faccio con tutti durante questi incontri -racconta il primo cittadino. Non seguo regole e schemi e parlo come ho sempre fatto. Dopo i primi dieci  minuti è fatta ed entriamo in perfetta sintonia. Faccio sempre così, anche durante le occasioni ufficiali. All’inizio sono tutti spiazzati, ma poi riusciamo ad essere sulla stessa lunghezza d’onda”.

Questo in generale, ma nel dettaglio?. “E’ stato un incontro non ufficiale -spiega Accorinti- per conoscerci e stabilire un primo contatto, perché è chiaro che c’è molto da fare insieme. Mercoledì prossimo ci sarà un altro incontro e in quell’occasione sarà presente anche la mia Giunta”.

Tra l’amministrazione Buzzanca e quella del commissario straordinario Croce, gli ultimi anni hanno registrato più di un braccio di ferro tra Palazzo Zanca ed i sindacati.

Con l’aumentare della crisi economica le proteste e le manifestazioni davanti a Palazzo Zanca sono diventate quasi quotidiane e le più eclatanti, l’occupazione della Sala Commissioni da parte dei lavoratori dell’ATM a ottobre dell’anno scorso e la minaccia di un operatore di Casa Serena di buttarsi giù dalla terrazza del pensionato un paio di mesi dopo, hanno fatto registrare l’assoluta indifferenza da parte di chi Croce, in quel periodo alla guida del Comune di Messina.

Dalla riunione di mercoledì prossimo dovrebbero uscire i principi-guida delle future relazioni sindacali tra le organizzazioni dei lavoratori e la nuova amministrazione e da quel momento dovrebbe iniziare un nuovo modo di lavorare insieme per la città.