Un pregiudicato e un minorenne arrestati per furto di rame

Antonino Roberti
Antonino Roberti

Un arresto e una denuncia per furto di rame, 3 denunce per guida senza patente, 2 per guida in stato di ebbrezza e 2 segnalazioni per possesso di droga.

Sono i numeri del servizio di controllo del territorio predisposto dai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Messina.

In manette Antonino Roberti, 26 anni, messinese, pregiudicato per reati contro il patrimonio, sorpreso mentre insieme a un minorenne rubava dei cavi in dell’impianto elettrico dell’ex Hotel Europa a Pistunina. L’albergo è chiuso da anni e i due ladri si sono introdotti scavalcandone la recinzione.

“Grazie ad una segnalazione al 112 di un passante -spiegano dal Comando provinciale– i due sono stati sorpresi nei pressi di una cabina elettrica e bloccati mentre tentavano di scappare. I carabinieri hanno trovato un sacco con 15 chili di

appena rubati e un seghetto utilizzato per tranciare il metallo.

Nell’abitazione di Roberti sono stati recuperati altri 7 chili di cavi in rame dei quali si sta accertando la provenienza”.

Il pregiudicato sarà giudicato per direttissima, mentre per il minorenne è scattata la denuncia alla Procura.

Il rame rubato nell'ex Hotel Europa
Il rame rubato nell’ex Hotel Europa

Nell’ambito dello stesso servizio di controllo del territorio, le altre pattuglie hanno denunciato in stato di libertà di 3 persone sorprese alla guida di motorini senza la patente perché mai conseguita o revocata per vicende penali a loro carico. Due dei mezzi sono stati sequestrati.

Infine, due ventenni messinesi sono stati segnalati alla per il possesso di due sigarette contenenti marijuana dal peso complessivo di un grammo.

Denunciati per guida in stato di ubriachezza una 34enne e un 27enne ai quali è stato riscontrato un tasso alcolemico superiore al consentito. A entrambi è stata ritirata la patente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.