Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Precedenze e stuzzicadenti

Cara Contessa Lara, da un po’ di tempo frequento un gruppo di amici molto in vista ed educati e spesso non so come comportarmi. Per esempio, quando  usciamo in gruppo chi deve entrare prima nei locali, noi uomini o le donne? Grazie, Rosario P.

Gentile Rosario, il quesito che lei pone è molto semploce: quando entrate nei locali spetta agli uomini entrare per primi, tenere aperta la porta e far entrare le donne del vostro gruppo, accompagnandole poi verso il vostro tavolo. Quando uscirete invece, la precedenza spetta alle donne. Infatti, secondo il galateo, solo così gli uomini possono proteggere le donne, sia entrando che uscendo dal locale, da eventuali problemi che dovessero verificarsi all’interno del locale.

Gentile Contessa, a causa dei miei problemi dentali, quando mangio mi capita spesso di avere bisogno di usare uno stuzzicadenti. Finché sono solo non credo ci siano problemi, ma quando sono a tavola con altre persone posso usarli? Grazie, Fabio D.

Gentile Fabio, nonostante lo si dica da tempo immemorabile, ancora oggi c’è non può fare a meno degli stuzzicadenti quando ha finito di pranzare o cenare. E che ci siano altre persone presenti non fa alcuna differenza. Personalmente li detesto e non li uso mai. Molto meglio l’uso costante di spazzolino e filo interdentale. A prescindere dalla preferenze di ciascuno, è comunque vietatissimo utilizzarli in pubblico. Se proprio non se ne può fare a meno, ci si scusa con gli altri commensali e si va in bagno, unico luogo nel quale gli stuzzicadenti possono essere usati senza problemi e senza suscitare disgusto negli altri.

Per i consigli della contessa Lara scrivete a: redazione.messina@sicilians.it

Contessa Lara

Contessa Lara è il nom de plume di una gentildonna messinese che non ama mettersi in mostra. Fedele agli insegnamenti della sua gioventù (le signore compaiono sui giornali solo tre volte: quando nascono, quando si sposano e quando muoiono) ha deciso di collaborare con noi, ma con discrezione. Ovviamente abbiamo accettato con gioia, sicuri che la sua competenza sarà un prezioso aiuto per chi già conosce le buone maniere e per chi invece ha ancora molta strada da percorrere sulle impervie vie del saper vivere.