Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Poste Italiane Sicilia, Barbagallo: “Riaprire al pubblico gli sportelli chiusi da 10 mesi”

SICILIA. “Da oltre 10 mesi importanti ufficiali postali sono chiusi al pubblico o aperti a giorni alterni creando notevoli disagi alla popolazione. A settembre lo avevamo già fatto presente a Poste Italiane, ma nulla è cambiato”. Lo afferma il segretario regionale del PD Sicilia Anthony Barbagallo, che torna a sollecitare un intervento di Poste Italiane, invocando una riapertura di sportelli e uffici, seppur nel rispetto delle normative di sicurezza anticovid, in particolare nella zona del Catanese e del Messinese. Dopo 10 mesi, la mancata riapertura di sportelli in luoghi fondamentali sta creando notevoli disagi anche, ma non soltanto, ai danni delle fasce deboli. Mi preme segnalare, ad esempio, la mancata riapertura dell’agenzia all’interno della cittadella universitaria, quella di via del Plebiscito (ospedale Vittorio Emanuele)  a Catania e la succursale di Riposto”. Diverse sedi inoltre sono aperte soltanto a giorni alterni, con evidenti disagi alla popolazione dell’Acese e del Giarrese, come per esempio Acireale 2, Altarello, Carruba, Fleri, Pozzillo, Pasteria, S. G. Montebello, Santa Tecla, Lavinaio. Mentre numerosi sportelli, da oltre dieci mesi, hanno abolito la riapertura pomeridiana. Un ritorno alla normalità, con apertura sei giorni su sei, è invocata anche nella zona del Messinese.

Foto d’archivio