Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Politica. Turismo e servizi, in Commissione Bilancio all’ARS passano gli emendamenti di De Luca

MESSINA. Una quota di 10 milioni di euro e un sistema premiale dei Comuni virtuosi che raggiungono importanti risultati sul fronte dei servizi e della visibilità turistica sarà introdotto a partire dal 2018 per l’assegnazione di somme del Fondo delle Autonomie Locali. Lo prevedono alcuni emendamenti alla Legge di Stabilità approvati oggi all’unanimità dalla Commissione Bilancio su proposta del parlamentare Cateno De Luca (Sicilia Vera) e con parere favorevole del Governo. In particolare, gli emendamenti prevedono tre stanziamenti premiali: 8 milioni da distribuire fra i Comuni che in Sicilia superano il 65% di raccolta differenziata (in atto sono 31 Comuni), un milione di euro da distribuire fra i Comuni costieri che hanno ottenuto il riconoscimento della Bandiera blu per i servizi balneari e la qualità della costa (in atto sono 7 Comuni) e un milione da distribuire tra i Comuni che ottengono il titolo di Borgo più bello d’Italia (in atto sono 19).

“In attesa che queste indicazioni siano approvate in Aula -afferma De Luca- non posso che esprimere soddisfazione per quello che appare prima di tutto un risultato di buona politica: di fronte a proposte di buon senso che mirano a dare servizi e a mettere a frutto il nostro patrimonio naturale, paesaggistico e storico e a sostenere lo sforzo delle amministrazioni locali, tutte le forze politiche ed il Governo non possono che convergere. Mi auguro che si proceda in questa direzione nel prosieguo dei lavori in Commissione e in Aula”.

Tra i Comuni messinesi ritenuti tra i borghi più belli d’Italia che potranno usufruire dei finanziamenti Castroreale, Milazzo, Novara di Sicilia, Montalbano Elicona, San Marco D’Alunzio e Savoca. Per Comuni della provincia di Messina che hanno ottenuto la Bandiera Blu e potranno avere i fondi ci sono Lipari, Vulcano, Tusa e Santa Teresa Riva. Tra i Comuni virtuosi nella raccolta differenziata che potranno usufruire dei finanziamenti Castel  di Lucio, Santa Teresa Riva, Rometta, Rodì Milici, Torregrotta e Villafranca Tirrena.

“Un altro emendamento approvato è quello che prevede maggiori fondi per l’abbattimento delle barriere architettoniche e quindi per l’autonomia dei cittadini con disabilità motorie, finalmente un’inversione di rotta -spiega De Luca dopo l’approvazione in Commissione Bilancio dell’emendamento di cui è primo firmatario (sostenuto anche da altre forze politiche e con il parere favorevole del Governo) che ha stanziato 10 milioni per l’adeguamento di locali pubblici e privati alle normative sull’accessibilità. In particolare, i fondi saranno divisi a metà fra gli interventi sugli edifici privati e quelli pubblici. Per questi ultimi, la priorità sarà data a scuole ed edifici a uso dei servizi comunali. Registro una importante convergenza politica su temi di grande rilevanza per la vita di migliaia di cittadini, segno che la politica di servizio può prevalere sugli interessi e i giochi di partito”.