Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Passeggiata a mare, tra abbandono e inciviltà

Tutti la conoscono come la “Passeggiata a mare”. Ma ormai, più che passeggiare nello spiazzo davanti alla Fiera sarebbe più corretto parlare di slalom. I rami degli alberi infatti, evidentemente non potati da diversi anni, invece di offrire riparo dal caldo diventano un ostacolo da evitare a meno che non si decida di sdraiarcisi sotto, trasformando la Passeggiata a mare in un dormitorio pubblico. Le foto che ci sono state inviate in redazione da un nostro lettore parlano chiaro: sotto quegli alberi non si passa, a meno che non si sia alti quanto un bambino. 

E così, chi fa jogging se la fa alla larga, le famiglie che portano a spasso i bambini nel passeggino sono costrette a camminare sotto il sole, mentre i sacchi di immondizia (presumibilmente foglie e altro raccolti dalle aiuole) giacciono in bella vista diversi giorni prima che qualcuno si ricordi di passare a prenderli. 

Per non parlare della “fauna” umana, spesso giovanissima, che scorazza indisturbata e infastidisce i passanti, tanto in zona non c’è nemmeno l’ombra di un controllo da parte dei vigili e delle altre forze dell’ordine. 

“Non venivo qui da tempo -ci racconta un

ragazzo, P.S., che preferisce rimanere anonimo- e non pensavo che il posto si fosse così degradato. Dovrebbe essere un salotto all’aperto e invece vedo solo sporcizia, piante abbandonate a se stesse da anni e bande di ragazzini sotto i 14 anni che si comportano come teppisti in erba e mettono in fuga chi come me vuole fermarsi per un po’ alla Passeggiata. L’amministrazione comunale parla tanto di turismo cittadino ma se questo è quello che offriamo a chi viene a Messina, forse è meglio che vadano altrove”.