#Palermo. Truffa all’ASP, Federfarma chiede una rete informatizzata

“Nel ribadire apprezzamento per l’iniziativa del manager dell’ASP Antonio Candela e piena fiducia nell’operato della magistratura che ha portato a termine l’Operazione Farmagate, non possiamo non evidenziare che da tempo ci confrontiamo con l’ASP di Palermo per l’attivazione congiunta di strumenti informatici che possano consentire  iFarmacian tempo reale il controllo sulla distribuzione dei presidi sanitari e l’immediata  evidenza di ogni tipo di anomalia, evitando il verificarsi di situazioni, come la duplicazione di pratiche e la formazione di falle nelle procedure, nelle quali  possano infiltrasi casi di malaffare come quelli evidenziati da questa indagine”.

A dichiararlo Roberto Tobia, presidente di Federfarma Palermo-Utifarma, dopo i sei arresti dei giorni scorsi per una truffa all’ASP. Tobia aggiunge: “Confermiamo la massima collaborazione con gli

inquirenti per l’accertamento della verità, dopo che noi stessi, nello scorso novembre, avevamo presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Palermo riguardante alcuni casi di pratiche duplicate o verosimilmente contraffatte”.

Federfarma Palermo chiede l’adozione a livello regionale “dello strumento informatico già utilizzato nella maggior parte delle  province italiane (e per la distribuzione dell’ossigeno terapeutico  anche dalla ASP palermitana)”.

Tobia ne ha parlato con l’assessore alla Sanità Lucia Borsellino, che ha dichiarato di condividere “la necessità di una stretta collaborazione fra Regione, ASP e Farmacie per rendere più stringenti i controlli sulla spesa e sulla distribuzione  dei presidi  in Sicilia”.

Ieri il presidente di Federfarma Sicilia Franco Mangano ha firmato un accordo con l’assessore Borsellino che in pochi mesi permetterà di attivare una piattaforma informatica per il controllo in tutta l’Isola della distribuzione dei presidi per diabetici”.

 


Antonio Maimone

Laureato in giornalismo all'Università di Messina. Ha sempre avuto la passione per il calcio e per lo sport in generale. Ha collaborato con diverse redazioni sportive e per Sicilians vi porterà all'interno di tutte le realtà sportive locali e regionali, facendo ogni tanto qualche passaggio in cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.