Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Palermo. Sequestrati beni al cassiere della famiglia di Borgo Vecchio

Finanza PAlermoCustodiva, secondo gli inquirenti, il tesoro della famiglia mafiosa di Borgo Vecchio. I Carabinieri e i finanzieri di Palermo hanno sequestrato al 51enne Maurizio Pecoraro, in atto libero, arrestato nel dicembre del 2011 nell’operazione PEDRO,  beni per un valore complessivo di circa 850 mila euro.

“Il sequestro evidenzia -come Pecoraro sia il custode della cassa della famiglia mafiosa di Borgo Vecchio, retta in quel momento da Tommaso

Di Giovanni – spiegano i Carabinieri e la Guardia di Finanza di Palermo. La complessa attività investigativa, svolta attraverso minuziosi accertamenti patrimoniali sui beni sospettati di essere nella effettiva disponibilità del predetto, ha consentito di individuare un ingente patrimonio illecitamente accumulato in diversi anni di malaffare”.

Attività commerciali, immobili e conti correnti, alla luce della evidente sproporzione tra il loro valore e i redditi dichiarati, sono stati sottoposti a sequestro.

Durante l’operazione sono stati sequestrati il bar di piazza Ximenes Le Bibite di Ale 91, tre appartamenti e un magazzino a Palermo, dodici rapporti bancari e quattro veicoli.