#Palermo. Rapinava tabaccherie, arrestato 29enne

Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Arrestato per una rapina a una tabaccheria in via Emilia, sarebbe responsabile anche di quella compiuta, , ad una tabaccheria  di Bagheria.

La ha dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dalla Procura della Repubblica di Termini Imerese, nei confronti del 29enne palermitano Benito Marino.
“Lo scorso 13 gennaio, il giovane, con freddezza e dimestichezza, armato di coltello, è entrato all’interno di una tabaccheria a Bagheria, insieme ad altri tre complici – spiegano dalla Questura di Palermo. I quattro, a volto coperto, si sono impossessati di 2 mila euro in contanti, di schede telefoniche per  1300 euro e gratta e vinci per 150, i quattro malviventi sono fuggiti a bordo di un’auto”. Spettatore della fuga, un cittadino che ha annotato la targa dell’auto.

Le

indagini della sono giunte ad una svolta, quando gli agenti  del Commissariato San Lorenzo, pochi giorni dopo, il 22 gennaio, hanno arrestato Benito Marino insieme ad altri tre complici, per un’analoga rapina commessa, stavolta, in via Emilia, a Palermo. In quel caso, i poliziotti, durante il normale servizio di e controllo del territorio, dopo la segnalazione della rapina hanno intercettato i quattro a bordo di un’auto in via Trinacria.  Dopo un rocambolesco inseguimento, con l’appoggio di altre volanti, sono riusciti a bloccare tre dei rapinatori.

Una lunga indagine dei poliziotti del Commissariato San Lorenzo, ha permesso di correlare le due rapine. La polizia è risalita a Marino, grazie al numero di targa della sua auto, già utilizzata per quella ai danni  della tabaccheria Maggiore di Bagheria. Indagini sono in corso per identificare i complici ed accertare  se  il giovane  sia autore anche di altre rapine.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.